corsi marketing, corso marketing centrato sul cliente

Formazione e corsi - consulenti - formatori - coach - pscicoterapeuti  - attori - esperti in comunicazione e sviluppo personale

Formatori in comunicazione, marketing, leadership, management e sviluppo personale

Consulenza aziendale

 

Home
Profile in English
Profile in Chinese
Perfil en Español
Profil auf Deutsch
Mission
Abbiamo lavorato per...
Rivista Communication Research
Le nostre Pubblicazioni
Master in Coaching
Temi di Formazione
Corsi di Comunicazione
Caratteristiche corsi marketing
Humint - Human Intelligence
Nuovi Corsi di Vendita e Direzione Vendite
Formazione e Risorse Umane
Psicologia del Marketing
Coaching e Sviluppo Personale
Advanced T-Groups
Aree di Ricerca
Aree di approfondimento
Manuali sul Role-Playing
Master in Coaching e Counseling
ALM1 - Competitività Aziendale
ALM2 - Psicologia di Marketing
ALM 4 - Negoziazione Interculturale
Strategic Selling e Vendita Consulenziale
HPM 1 - Regie di Cambiamento
HPM 2 - Il Potenziale Umano
Volume "Personal Energy"
Leadership Emozionale
Coaching Bioenergetico
Aree di Consulenza in Comunicazione
Consulenza Negoziazione Acquisti
Marketing Olistico
Servizi Speciali Metodo ALM
Servizi Avanzati Consulenza
Consulenze Aziendali Speciali

Psicologi, Psicoterapeuti, Coach, Formatori, Change Agents

Formazione per la leadership e risorse umane

Sviluppo delle competenze comunicative, training, coaching e counseling

Corsi marketing e vendita di tipo esperienziale

 

Ricentrarsi sugli obiettivi

Nell’impresa, fare RME collettivo (ricentraggio collettivo delle energie di una squadra) significa portare le persone a diventare team, un team che persegue obiettivi in cui crede fino in fondo, e non solo con una adesione di facciata. L’impresa è una sinergia di persone diverse i cui obiettivi convergono, non deve essere una sommatoria di individui che perseguono obiettivi personalistici o meramente egoistici, scollegati ad una visione d’insieme.

Riflessioni operative:

·            valutare se tra i decisori aziendali esiste vera adesione verso gli obiettivi di cambiamento;

·            far emergere le divergenze sottostanti;

·            avviare azioni di sensibilizzazione e persuasione sui benefit attesi;

·            forzare una scelta di campo, una decisione, una presa di posizione.

Lo stato di partenza di una organizzazione o individuo, e lo stato di arrivo, sono sempre diversi, e la nostra necessità e quella di capire il differenziale che ci aspetta, il grado di sfida.

 

Seconda definizione: cambiamento e formazione consistono in azioni che ambiscono a produrre un forte differenziale tra stato X (pre-intervento) e stato Y (post-intervento) nel soggetto/sistema target.

Il cambiamento volontario contiene un elevato grado di sfida.

 

Chiunque opera sul cambiamento, tra cui formatori, insegnanti, terapeuti, coach, consulenti, manager, politici, ricercatori, ha “sbattuto” prima o poi il naso contro risultati insufficienti, resistenze, insuccessi. Ogni consulente sa che le azioni che hanno e mantengono un forte impatto anche a distanza di anni si contano sulle dita di una mano, e dietro ciascuna si nascondono sfide, e un enorme impegno di energie mentali e fisiche.

Le persone che non conoscono insuccessi probabilmente non hanno mai osato, o hanno sempre lavorato su terreni morbidi. Il cambiamento importante, significativo, richiede invece una certa dose di coraggio, in chi lo facilita e in chi ne è cliente.

Spesso, il coraggio è quello di far luce veramente e senza ipocrisie su quale sia la reale situazione di partenza (fare una buona diagnosi, far luce vera su “ciò che è”), su quale sia la reale situazione desiderata o di arrivo, e sulle risorse necessarie per produrre il salto o colmare il gap. Significa, anche, scoperchiare le incongruenze, le dissonanze, i veli del non detto.

La realtà ci porta ricorrenti e frequenti progetti di cambiamento o di formazione dove non è stata svolta diagnosi, non è stato chiarito veramente l’obiettivo forte e sottostante, o vengono usati strumenti sottodimensionati rispetto alla portata della sfida. Il fallimento, in questi casi, è dietro l’angolo.

Il modello X-Y (analisi del divario tra stato attuale X e stato ideale Y), è necessario per fare chiarezza sulla situazione, esamina le condizioni di partenza del target e la sua destinazione.

Dobbiamo inquadrare la portata reale di un progetto di cambiamento o coaching, il grado di sfida. Quando questa fase manca, il cambiamento diventa superficiale, e ogni azione uno spreco di energie. Direzionarsi verso sfide impossibili può essere divertente, ma occorre saperlo prima.

Riflessioni operative:

·            identificare il grado di sfida e di difficoltà che si cela dietro ad un obiettivo di cambiamento; valutare le nostre risorse e le possibili distorsioni percettive;

·            non sottovalutare la potenza degli ostacoli materiali, politici o ideologici;

·            evidenziare  i possibili ostacoli e le armi di cui disponiamo per combatterli o affrontarli.

Esponiamo un caso di problema con grado di sfida impossibile, se attuato con strumenti normali: contare i pallini neri nella figura. I nostri sistemi percettivi ci illudono, poiché i pallini, che appaiono e scompaiono, non esistono[1]. Capire se una sfida è possibile o impossibile è uno scopo delle regie, così come il rendersi conto di quali meccanismi percettivi ci illudono o distorcono.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

[1] Fonte: Eyetricks.com

Dal volume di Trevisani, Daniele (2007). Regie di Cambiamento. Approcci integrati alle risorse umane, allo sviluppo personale e organizzativo, e al coaching. FrancoAngeli, Milano. Diritti di riproduzione riservati. Sono possibili gli utilizzi per fini formativi, didattici e di ricerca; in ogni utilizzo o citazione è sempre obbligatoria la citazione dell’autore e della fonte. Altri materiali al sito www.studiotrevisani.it/hpm1

• Evoluzione assertiva e EBO • Key Learning e Key Challenges • Le tre zone del cambiamento • Convergenza sulla sfida • Ricentraggio e verità • Segnali deboli e "respiro" • Ricentrarsi sugli obiettivi • Retargeting Mentale • Principio metabolico e plasticità • Immagine e distorsioni percettive • Incongruenze e dissonanze • Il Divario Fondamentale • hpm1/6_livelli.pdf • hpm1/Agenti_di_cambiamento.pdf • hpm1/Introduzione_Roberto_Grandi.pdf • hpm1/Altra_Formazione_Armando_marchi.pdf • hpm1/Cambiamento_in_profondita.pdf • hpm1/Differenziare_corsi_percorsi.pdf • hpm1/Fasi_problem_solving.pdf • hpm1/Flusso-registico.pdf • hpm1/Focusing_in_profondita.pdf • hpm1/Memetica.pdf • hpm1/Pieno_vuoto.pdf • hpm1/Problem_solving.pdf • hpm1/Riconoscere_falsi_equilibri.pdf • hpm1/Sintomi_e_percezione.pdf • hpm1/Strategia-militare-impresa-EBO.pdf •


Home Profile in English Profile in Chinese Perfil en Español Profil auf Deutsch Mission Abbiamo lavorato per... Rivista Communication Research Le nostre Pubblicazioni Master in Coaching Temi di Formazione Corsi di Comunicazione Caratteristiche corsi marketing Humint - Human Intelligence Nuovi Corsi di Vendita e Direzione Vendite Formazione e Risorse Umane Psicologia del Marketing Coaching e Sviluppo Personale Advanced T-Groups Aree di Ricerca Aree di approfondimento Manuali sul Role-Playing Master in Coaching e Counseling ALM1 - Competitività Aziendale ALM2 - Psicologia di Marketing ALM 4 - Negoziazione Interculturale Strategic Selling e Vendita Consulenziale HPM 1 - Regie di Cambiamento HPM 2 - Il Potenziale Umano Volume "Personal Energy" Leadership Emozionale Coaching Bioenergetico Aree di Consulenza in Comunicazione Consulenza Negoziazione Acquisti Marketing Olistico Servizi Speciali Metodo ALM Servizi Avanzati Consulenza Consulenze Aziendali Speciali

  • Mail Address (indirizzo postale): Via dei Morari, 31/2 - 44100 Ferrara (Italy).
  • Opzioni di contatto: per il contatto iniziale sui corsi di marketing, vendita, comunicazione e leadership, è auspicabile mettersi in comunicazione inviando una email all'indirizzo riportato, specificando la motivazione e i propri recapiti. Sarà nostra cura dar seguito alla comunicazione al più presto. Email per contatti (si prega di digitare manualmente l'indirizzo) -  email (please type it  manually):

        

Iscriviti alla Rivista di Formazione Aziendale e Crescita Personale Communication Research

1 numero al mese, con articoli, video, risorse utili, e speciali a tema

 

Troverai video e articoli di formazione, speciali su formazione aziendale, crescita personale, coaching manageriale, business coaching e risorse innovative per la comunicazione, il management, lo sviluppo personale

Altre informazioni e links presso i seguenti siti

In english

  • www.danieletrevisani.com - scientific profile of Dr. Daniele Trevisani, including his research & consulting contributions in communication science & management